A morsi – Casa Respiro Morgano

A MORSI – Performance poetica multimediale con Vasco Mirandola e Mattatoio5 – Casa Respiro

Un viaggio nei testi della nuova poesia, che racconta il disagio dei nostri tempi e disegna una mappa di resistenza attiva che propone dialogo, umanità e coraggio.

Ama la goccia che fa traboccare il vaso. È nascosto lì ogni bel cambiamento.
( Gemma Gemmiti )

Aprire finestre con un urlo, dar sfogo alla rabbia, usare parole come pietre, come frecce, per rompere muri, per buttare giù pareti che dividono, per far entrare aria che ci dia respiro. Dire con parole che non offendano, non chiudano, non feriscano, non
distinguano, ma comprendano. Ridare dignità a chi le pronuncia e a chi le ascolta, tentare un salvataggio.

Vasco Mirandola: testi, voce recitante
Davide Truffo: chitarra
Tommaso Meneghello: voce, basso, synth
Filippo De Liberali: synth, programming e visual

Testi:
Una bestia – Alessandro Burbank
Piano per la fine della luce – Gabriele Stera
La rivolta – Volevo violentare una città – Francesco Targhetta
Alzati e cammina – Luigi Nacci
La statale a maggio – Piero Simon Ostan
Il seme della tempesta – Mariangela Gualtieri
Noi dovremmo brulicare – Gianluigi Gherzi
Messaggio dal Quebec – Louise Lecavalier

Vasco Mirandola e Mattatoio5 continuano la collaborazione iniziata con lo spettacolo multimediale Fix Me, uscito nel 2017, che affrontava il tema dell’Alzheimer. Li accomuna il gusto di una ricerca tra immagini, video, danza, musica elettronica e parole, che restituisca delle riflessioni su temi scottanti della contemporaneità.

Info e prenotazioni:  respiroassociazione@gmail.com | 328 4460205 (Annarita)

Segui su Facebook

A morsi su Treviso Today

A morsi – Carichi sospesi Padova

A MORSI – Performance poetica multimediale con Vasco Mirandola e Mattatoio5 – Circolo culturale Carichi sospesi

Un viaggio nei testi della nuova poesia, che racconta il disagio dei nostri tempi e disegna una mappa di resistenza attiva che propone dialogo, umanità e coraggio.

Ama la goccia che fa traboccare il vaso. È nascosto lì ogni bel cambiamento.
( Gemma Gemmiti )

Aprire finestre con un urlo, dar sfogo alla rabbia, usare parole come pietre, come frecce, per rompere muri, per buttare giù pareti che dividono, per far entrare aria che ci dia respiro. Dire con parole che non offendano, non chiudano, non feriscano, non
distinguano, ma comprendano. Ridare dignità a chi le pronuncia e a chi le ascolta, tentare un salvataggio.

Vasco Mirandola: testi, voce recitante
Davide Truffo: chitarra
Tommaso Meneghello: voce, basso, synth
Filippo De Liberali: synth, programming e visual

Testi:
Una bestia – Alessandro Burbank
Piano per la fine della luce – Gabriele Stera
La rivolta – Volevo violentare una città – Francesco Targhetta
Alzati e cammina – Luigi Nacci
La statale a maggio – Piero Simon Ostan
Il seme della tempesta – Mariangela Gualtieri
Noi dovremmo brulicare – Gianluigi Gherzi
Messaggio dal Quebec – Louise Lecavalier

Vasco Mirandola e Mattatoio5 continuano la collaborazione iniziata con lo spettacolo multimediale Fix Me, uscito nel 2017, che affrontava il tema dell’Alzheimer. Li accomuna il gusto di una ricerca tra immagini, video, danza, musica elettronica e parole, che restituisca delle riflessioni su temi scottanti della contemporaneità.

Info:  carichisospesi@gmail.com

Ingresso unico 8 euro
Ingresso riservato ai soci ARCI

Prenota su eventbrite

Segui su Facebook

A morsi – Festival Tensioni Fabbrica dello Zucchero

A MORSI – Performance poetica multimediale con Vasco Mirandola e Mattatoio5 – Festival Tensioni – Fabbrica dello Zucchero

Un viaggio nei testi della nuova poesia, che racconta il disagio dei nostri tempi e disegna una mappa di resistenza attiva che propone dialogo, umanità e coraggio.

Ama la goccia che fa traboccare il vaso. È nascosto lí ogni bel cambiamento.
( Gemma Gemmiti )

Aprire finestre con un urlo, dar sfogo alla rabbia, usare parole come pietre, come frecce, per rompere muri, per buttare giù pareti che dividono, per far entrare aria che ci dia respiro. Dire con parole che non offendano, non chiudano, non feriscano, non
distinguano, ma comprendano. Ridare dignità a chi le pronuncia e a chi le ascolta, tentare un salvataggio.

Vasco Mirandola: testi, voce recitante
Davide Truffo: chitarra
Tommaso Meneghello: voce, basso, synth
Filippo De Liberali: synth, programming e visual

Testi:
Una bestia – Alessandro Burbank
Piano per la fine della luce – Gabriele Stera
La rivolta – Volevo violentare una città – Francesco Targhetta
Alzati e cammina – Luigi Nacci
La statale a maggio – Piero Simon Ostan
Il seme della tempesta – Mariangela Gualtieri
Noi dovremmo brulicare – Gianluigi Gherzi
Messaggio dal Quebec – Louise Lecavalier

Vasco Mirandola e Mattatoio5 continuano la collaborazione iniziata con lo spettacolo multimediale Fix Me, uscito nel 2017, che affrontava il tema dell’Alzheimer. Li accomuna il gusto di una ricerca tra immagini, video, danza, musica elettronica e parole, che restituisca delle riflessioni su temi scottanti della contemporaneità.

Segui su Facebook

Il Gazzettino 27 settembre 2019

Il racconto del Festival Tensioni, un viaggio di due giorni, sulle ali delle … Fdz 16 ottobre 2019

Chiude il Festival Tensioni, due giorni da incorniciare … Rovigoitaliani.it – 1 ottobre 2019