Escapes

ESCAPES

Prodotto con la direzione artistica di Amaury Cambuzat (Ulan Bator, Faust) e registrato al Lesder Studio di Tommaso Mantelli, Escapes (2020) è il secondo album di Mattatoio5.

Testi e atmosfere si ispirano alle Carceri d’Invenzione – serie di 16 incisioni realizzate da Giovanni Battista Piranesi tra il 1745 e il 1750 – in cui le prospettive impossibili ricordano, come in un incubo, la dimensione astratta della nostra esistenza attraverso “la negazione del tempo, lo sfalsamento dello spazio, la levitazione suggerita, l’ebbrezza dell’impossibile raggiunto o superato”.

Escapes vede le collaborazioni di Romina Salvadori – già vocalist nella band EstAsia, della poetessa americana Adeena Karasick e Bernardino Carbone alla batteria acustica.
Fotografie: Nicola Paccagnella
Artwork: Nicola Stefanato

Disponibile in:
Edizione limitata CD-R (50 esemplari)
Edizione limitata CD-R (50 esemplari) + t-shirt Escapes
Edizione digitale + t-shirt Escapes

Le live performance dell’album sono accompagnate dal lavoro di Igor Imhoff, autore dei video dei due singoli del disco: Escape e The Gutters.

Ottenuto tramite tecniche di acquisizione dati e animazione, il video di Escape, con Romina Salvadori, è stato creato attraverso una miriade di punti digitali animati dalla protagonista e tradotti da Imhoff via software di animazione 3d in taglienti geometrie.

L’alter-ego digitale di Romina è immerso in uno scenario liquido virtuale e le strutture architettoniche, i materiali e gli elementi grafici mutano con la musica subendo alterazioni da glitch e voce, sincronizzandosi ai movimenti catturati.

Il videoclip di The Gutters è organizzato in una combinazione di due flussi di immagini: il primo reca i volti dei membri della band, mentre il secondo raffigura dei boxeur in animazione 3D. Ogni flusso è stato inserito in un ambiente virtuale: grazie a un algoritmo programmato in touchdesigner, il suono definisce i movimenti nello spazio e le rotazioni.

“Una conferma matura e personale in grado di suscitare forti vibrazioni emotive”
Impatto Sonoro

“Un gran bel disco, e non solo per gli amanti del genere”
Indie for Bunnies

“Un lavoro curato nei minimi dettagli,un disco peculiare e dalle mille sfaccettature, pervaso da rilevanti influenze musicali sviscera dieci composizioni ricche di tonalità elettroniche, approcci new-wave e post-rock, richiami shoegaze e atmosfere psichedeliche.”
Mescalina.it

Leggi tutte le recensioni