Officina dei sogni – opening act for Grimoon

I Grimoon in versione “Combo De Luxe” presentano lo spettacolo “Vers La Lune”, un insolito viaggio intergalattico musicale e visivo tra rock, elettronica e psichedelia.

Vers la Lune racconta la storia di tre personaggi e le loro avventure nello spazio. Il film che viene musicato dal vivo è interamente in animazione, girato principalmente in stop-motion.Un lavoro ricco di suggestione e creatività accompagnato dai suoni ruvidi di due sintetizzatore Moog, da una batteria elettronica vintage e da sferragliate di chitarra acustica.

I Grimoon sono una band italo-francese attiva da 12 anni. Hanno pubblicato cinque dischi e tre film, oltre ad aver realizzato oltre 50 cortometraggi per accompagnare le proprie canzoni.
In questi anni hanno suonato tra Europa e Stati Uniti, moltiplicando le collaborazioni con artisti italiani e stranieri (The Black Heart Procession, Manuok, Giovanni Ferrario, Tre Allegri Ragazzi Morti, ect).

Più che una band, i Grimoon (capitanati da Alberto e Solenn) sono un progetto di contaminazione artistica, molto insolito nel panorama musicale italiano ed europeo. Le loro sperimentazioni visive hanno portato anche alla creazione di uno studio di animazione “FrameByFrame” che realizza corti in stopmotion, alcuni dei quali selezionati in importanti festival internazionali.

INGRESSO LIBERO

Presentazione progetto:
Gli italo-francesi Grimoon nascono alla fine del 2003 come progetto musicale e video. Compongono canzoni che danno vita a cortometraggi da loro realizzati. Dal vivo, ogni canzone è accompagnata da piccole storie visive creando così una sorta di concerto-cinema.

L’ultima uscita discografica è “Vers la lune” – anno 2015 per Macaco Records: www.rockit.it/grimoon/album/vers-la-lune/27906
Per festeggiare i dieci anni della band, i Grimoon sono tornati nel 2015 con il disco/film “Vers la Lune”, tre anni dopo “Le déserteur” e centinaia di concerti in tut in tutta Europa.
Ambizioso progetto di cinema e musica, “Vers la Lune” racconta una fantascientifica odissea nello spazio, interpretata da quattro personaggi bizzarri che accompagnano i Grimoon in questo lungo “viaggio”.
“Vers la Lune” racchiude immagini e musica, per una simbiosi totale raggiunta dopo anni di esperienza.

IL FILM “VERS LA LUNE”
Il film è un progetto di cinema di animazione in cui si alternano numerose tecniche di animazione (quasi tutte) per un totale di circa 50.000 fotogrammi. Risultato di un anno di intenso lavoro, questo film dei Grimoon sfida i confini della fantasia e li porta oltre la galassia, esplorando nuovi territori visivi.
I brani che compongono il nuovo album mescolano il folk rock di matrice anglo americana con una particolare impronta psichedelica seventies che rimanda a influenze di band quali Pink Floyd periodo “More” e i Flaming Lips più oscuri dell’ultimo “The Terror”.
Ma si fanno sentire anche forti echi di elettronica registrata con la folta strumentazione analogica che i Grimoon hanno raccolto negli anni (principalmente Moog e Mellotron) e di orchestrazioni sgangherate realizzate in collaborazione con il loro amico storico Enrico Gabrielli (Mariposa, Calibro 35 e molti altri).
Gli altri immancabili ospiti della scena internazionale sono Pall Jenkins, storico cantante e leader dei mai dimenticati The Black Heart Procession (alla voce sul primo brano “Flying away from you” e alla sega musicale su “Goodybe”) e Scott Mercado, poliedrico strumentista statunitense, leader dei Manuok e occasionale collaboratore di Pall Jenkins and company (alla batteria su tutte le tracce del disco).
www.grimoon.com

In apertura Mattatoio5, gruppo di musica elettronica/post rock. Il progetto, che nasce nel 2013 con l’obiettivo di produrre musica e installazioni visive creando un’atmosfera surreale e travolgente, si unirà alla performance di danza contemporanea di Samuela Barbieri.
www.mattatoio5band.com

FIX ME – Auditorium Madre Teresa di Calcutta

Si dice spesso che siamo quello che mangiamo, la musica che ascoltiamo, i libri che leggiamo, i film che vediamo. Ma forse alla fine ciò che siamo è la somma dei ricordi che vivono dentro di noi, stratificati nella memoria.
La vita è un viaggio che si fissa nelle nostre rughe.
E le rughe, non dimenticano, mai.

FIX ME nasce dal prezioso lavoro di indagine fotografica sui malati di alzheimer dell’associazione FREQUENZE VISIVE; cosa succede se il processo che trasforma il nostro vissuto, le nostre esperienze, le nostre azioni in memorie, si danneggia e i ricordi restano solo a tratti, come macchie su un foglio ?

La voce narrante di Vasco Mirandola, la performance di danza contemporanea di Samuela Barbieri e le musiche dei Mattatoio5, metteranno in scena la sofferenza, il senso di perdita e lo smarrimento tipici di questa malattia, evocando la capacità innata dell’uomo di sopperire alla perdita con la tenacia dell’allenamento mentale, la passione dei propri cari e il lavoro di gruppo tipici dei percorsi riabilitativi utilizzati in terapia.

Vasco Mirandola, attore padovano, è poeta, creativo, giocoliere di parole e note; una carriera lunga quarant’anni tra teatro, televisione, cinema e un premio Oscar nel’92 per Mediterraneo di Salvatores.

Samuela Barbieri, performer e danzatrice, lavora e studia tra Italia e Francia. Tra i progetti artistici, oltre alla collaborazione nei live dei Mattatoio5, ricordiamo TransFiguraziomi, Campi Visivi, Haiku silent room, In silenziosa assenza.

Mattatoio5, gruppo di musica elettronica/post-rock composto da Tommaso Meneghello, Davide Truffo e Filippo De Liberali, sono produttori di musica e installazioni visive surreali e travolgenti.

Voce narrante: Vasco Mirandola
Performance: Samuela Barbieri
Musica e background video: Mattatoio5
Fotografie: Frequenze Visive
Artwork Locandina: Doris T Dada
www.mattatoio5band.com

INGRESSO LIBERO

Fix Me – Mostra fotografica
Durante la serata sarà allestita la mostra fotografica nei luoghi che hanno fatto da scenografia al progetto e che normalmente ospitano i laboratori per i pazienti malati di Alzheimer.

Fix Me è un lavoro di ricerca attraverso le immagini che si è posto l’obiettivo di documentare momenti, volti e attività del Progetto Sollievo IN.TE.SE.

Gli incontri, promossi dal Comune di Vigonovo in collaborazione con il Centro Medico Rindola di Vicenza, hanno lo scopo di “allenare” la memoria di una ventina di uomini e donne con il morbo di Alzheimer. La scelta della stampa in camera oscura non è casuale: il suo processo sembra evocare il funzionamento della nostra memoria.
La fotografia si sviluppa e successivamente viene fissata grazie ad un procedimento chimico semplice ma allo stesso tempo affascinante. Possibili deviazioni dalla linearità del processo in camera oscura, siano esse errori o imprevisti, possono far si che alcune parti dell’immagine non fissate si deteriorino fino a diventare una massa confusa e a svanire.

Fotografie: Cinzia Clemente, Davide Truffo, Filippo De Liberali, Rita Rossi.
Catalogo: Frequenze Visive
Curatrice: Silvia Pasquetto
Foto Copertina: Cinzia Clemente

INGRESSO LIBERO

Sabato 9 settembre 2017 ore 20.30
Centro ARGENTO VIVO
Via Montale 1, Vigonovo (VE)

L’evento è organizzato grazie all’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Vigonovo, in collaborazione con ULSS 3 Serenissima, l’associazione Frequenze Visive (www.frequenze-visive.it), l’Impresa Sociale Rindola (www.centrorindola.it) e l’associazione Mani in terra (www.maniinterra.org).